ORARIO SANTE MESSE: LUN-SAB 19:00 DOM 10:00 -11:30 - 19:00TELEFONO: 0808980640EMAIL: info@matergratiaecorato.it

Famiglie

Domenica 7 dicembre, durante una passeggiata serale, incontrammo per caso i genitori di un compagno di classe di uno dei nostri figli. Parlando con loro scoprimmo che nostro figlio non aveva svolto un compito per il lunedì successivo. Tornati a casa gli chiedemmo di verificare il diario e lui, manomettendo l0orario, fece in modo che quella materia non risultasse da studiare. Noi ci accorgemmo dell’accaduto e con profondo dolore decidemmo di dargli una pesante punizione: niente calcio per tutto il mese di dicembre e niente regalo di Natale. Seguirono giorni in cui entrambi fummo molto turbati dall’accaduto. Ci chiedevamo in cosa avessimo potuto sbagliare e soprattutto perché nostro figlio avesse fatto questa azione. Durante un colloquio di sevizio con il nostro pastore, gli raccontammo anche questo episodio e della nostra inquietudine. Capimmo che, dietro quella bugia c’era la paura di ammettere un errore e che la bugia di nostro figlio nascondeva la paura di deluderci. Di comune accordo sentimmo di voler vivere la parabola del “Padre Misericordioso” e insieme alla verità e alla giustizia, desideravamo donare a nostro figlio anche la misericordia. La notte di Natale vicino al presepe i nostri figli trovarono diversi doni. Cominciammo a distribuirli e con immensa sorpresa di nostro figlio, uno era per lui. Appena lo ebbe tra le mani, commosso lo lanciò sul divano, senza nemmeno aprirlo perché volle abbracciarci. Tra le lacrime gli dicemmo che lo amavamo immensamente e che non desideravamo un figlio perfetto ma sincero e che se sbaglia noi lo amiamo e ameremo comunque e sempre perché per noi lui è un dono. Tutti eravamo commossi e tutti eravamo felici: era nato Gesù.


In questo periodo di avvento appena trascorso, come famiglia, ci siamo impegnati a pregare con la coroncina del Rosario… abbiamo procurato le coroncine anche ai nostri figli ed, insieme, abbiamo pregato vicino al presepe. Ciò che ci ha profondamente colpito è stato, vedere l’attiva partecipazione dei bambini, che non si sono lamentati o annoiati… anzi molto spesso erano proprio loro a ricordarci di fare la preghiera! Il più grande, poi, alle Ave Maria aggiungeva: “prega per noi piccoli e grandi peccatori…” in quei momenti abbiamo sentito una fortissima unione con Dio e tra noi insieme ad una profonda gioia!

In questo mese di dicembre, la Parola di Vita ci chiedeva di condividere ciò che abbiamo con chi è nel bisogno. Così abbiamo pensato che sarebbe stato bello vivere questa parola in questo Natale e abbiamo deciso di rinunciare ai nostri soliti regali natalizi, donando beni materiali e cibo ad alcune famiglie che abbiamo saputo essere nel bisogno.


La nostra Pagina Facebook

Realizzato da BDF communication.